Arrow menu
autoritratto / sdoppiare / "ciotola" e "ciotola sostituto"
Fullscreen
# 13.02

"ciotola" e "ciotola sostituto"


Dalla fine degli anni novanta la mia tavolozza si è sintetizzata in un unico punto piccolo e concavo. Il luogo dove produco la materia pittorica è una semplice ciotola di ceramica che può contenere solamente un colore alla volta.
Ma dal 2018 quando è nato il “Sostituto”, il raddoppiamento dello spazio dove dipingo, anche la mia tavolozza-ciotola si è raddoppiata.
La prima, la ciotola originaria, quella che rimane sempre ferma nello studio, non si interrompe mai, non fa mai seccare il colore, lo fa evolvere lentamente tenendolo sempre bagnato e in vita. La seconda invece, la ciotola sdoppiata, vive ad intermittenza, cioè viene riattivata solamente per brevi periodi, ogni volta che l’altra si interrompe. Ogni volta che si blocca fa seccare il colore e riprende la volta successiva da capo con un ritmo altalenante e intermittente.

(Scritto nel 2019)
Fullscreen
ciotola-e-ciotola-sostituto-0
ciotola-e-ciotola-sostituto-1